​Si possono accostare i versi di Dante alla parola selfie? Per Giovanni Succi, artista di difficile definizione, sì. E ne darà dimostrazione sabato 3​1​ agosto, alle 22.30, alla Cava di Roselle (Grosseto) con il reading musicale “L’arte del selfie nel Medioevo”.
 
​​“Un racconto a braccio e musica in acustico”, per dirla con le parole del performer per ​narrare storie,​ appunto,​ cantare e puntare il riflettore sulle parole. Un​ racconto​ informale, ma storicamente e letterariamente fondata, in cui voce e chitarra acustica si intrecciano e in cui si alternano canzoni e storie intorno al tema, attualissimo, dell’auto-rappresentazione. Nello spettacolo Giovanni Succi presenta molti personaggi e si sofferma in particolare su Dante Alighieri, come non lo abbiamo mai conosciuto: immerso nella vita reale del suo tempo.
 
“L’arte del selfie nel Medioevo” si focalizza sulle “Rime petrose”, sperimentali e violente, in cui Dante “si fa un selfie” preso male: è solo, in balia di un clima ostile, assediato dall’amore ossessivo per una donna di nome Petra, che non è Beatrice, infatti non salva, anzi, lo condanna al supplizio. L’ultima delle “Rime petrose” però parla di vendetta: Dante diventa manesco, volano stracci e turpiloquio Duecentesco.
 
Il racconto è intervallato da versioni in acustico di canzoni dal repertorio dei progetti di Succi – “Bachi da Pietra”, “Con ghiaccio” e altri – che variano ogni sera, regalando più quattro inediti in esclusiva per ogni rappresentazione: uno dal prossimo album – in uscita a settembre 2019 – , tre di sua composizione su testo integrale di Dante Alighieri.
 
Giovanni Succi. Autore, musicista rock, reading performer. Figlio d’arte, ex insegnate di lettere, ex grafico pubblicitario e molto altro, Succi è un profondo conoscitore della letteratura e della musica, di cui ha sperimentato diversi generi: dal metal-punk al blues.
La serata è a ingresso libero. Bar e ristorante aperti dalle 19.30. Per prenotazioni 348 4800409.
 
Il programma della settimana
Domenica 1 settembre ancora musica alla Cava con “Mi ami in viaggio. Il tour didascalico”, il festival della Musica e dei Baci organizzato da Rockit.it e Better Days e sostenuto da Nastro Azzurro, con Tropea, Tonno​ e​ Montag a Grosseto.