La Cava di Roselle (Grosseto) riapre mercoledì 29 agosto con un doppio appuntamento che spazia dai libri al cinema: alle 21, infatti, Massimiliano Tozzi presenta il suo libro “Lu Lione” (edito da Effigi) e, a seguire, proiezione di “Asino vola”, il film da regista di Marcello Fonte – l’attore premiato a Cannes per la sua interpretazione di “Dogman” di Matteo Garrone – e Paolo Tripodi. Due storie che hanno come elemento comune degli animali personificati, che rappresentano approcci alla vita e sentimenti molto umani.

Ospite speciale della serata è l’attore grossetano Danilo Nigrelli, tra gli interpreti del film “Asino vola”. Attore di cinema, teatro e televisione, Nigrelli ha recitato in film come “Il mostro” di Roberto Benigni, “Il giovane favoloso” di Mario Martone, “Ticket” di Abbas Kiarostami. In televisione ha avuto ruoli importanti nelle serie “Romanzo criminale” e “Distretto di polizia”. A teatro ha vinto il premio Ubu e ha lavorato con Luca Ronconi, Giuseppe Patroni Griffi e Antonio Latella.

“Lu Lione”. La storia è fatta di generazioni che collaborano, generazioni che si ribellano, generazioni che litigano e poi, in qualche modo, si pacificano. Ma esistono anche generazioni – come dire – di mezzo: collaborano a contratto, litigano se ne hanno il tempo, si ribellano da sole, patteggiano faticosamente precarie tregue e il protagonista di questo lungo racconto umoristico vive, appunto, in questo interstizio. E scegliere, si trattasse anche di scegliere con chi litigare, non è facile.
Lu lione, totem dell’egoismo e della superficialità, domina incontrastato questa umanità, talvolta comica e talvolta meschina. Cosa occorre, allora? Rivolta o adattamento? Resistenza o tolleranza? Riuscirà, questo peculiare antieroe, a crearsi una visione del futuro libera da Lu lione?
L’autore. Massimiliano Tozzi è agronomo. Prima di questo romanzo ha pubblicato due raccolte di racconti noir per Robin edizioni: “Il suonatore di triangolo” (2011) e “Il gatto di via Depretis” (2013). Lu lione è il suo primo romanzo.
A dialogare con l’autore sul prato dell Cava di Roselle sarà un pungente e brillante Carlo Vivarelli.

“Asino vola”. Maurizio è un bambinetto caparbio, cresciuto tra mille avventure solitarie nella fiumara, un piccolo ruscello quasi sempre asciutto dove la gente butta quello che non gli serve più. Maurizio ha fatto di quella discarica il suo magico parco giochi, ed è lì, tra carcasse di automobili trasformate in rifugi e piccoli e grandi tesori trovati là intorno, che matura il sogno di far parte della banda musicale del paese.
Il primo a cui Maurizio ha confidato della sua passione è Mosè, il suo amico asino. Mosè è sempre pronto a consigliarlo e incoraggiarlo, al contrario di N’Giulina, la gallina un po’ bisbetica che lo stuzzica, ingigantisce le sue paure e dipinge i suoi sogni come inutili fantasie. Maurizio inizia a seguire le lezioni nella banda del paese con gli altri bambini, ma presto resta l’unico senza strumento musicale. La mamma Rosa non glielo vuole comprare: vede la musica come l’ennesimo capriccio di un figlio monello, un lusso che la famiglia non si può permettere.
Tra i buoni consigli di Mosé e i dispetti di N’Giulina, si moltiplicano le avventure alla ricerca dello strumento. Ma Maurizio sa che nella situazione in cui si trova non può sbagliare: se vuole realizzare il suo sogno dovrà essere determinato fino alla fine.
I registi. Marcello Fonte è musicista, performer e scultore, oltre che attore (ha vinto la Palma d’oro a Cannes come miglior attore per il film “Dogman” di Matteo Garrone). “Asino vola” è il suo primo film da regista.
Paolo Tripodi è diplomato in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia. E’ regista e co-autore di In casa d’altri, episodio del film “Sei pezzi facili”.

I prossimi appuntamenti. La settimana dalla Cava prosegue, giovedì 30 agosto con il teatro amatoriale con la compagnia “Gli improvvisati” di Batignano che porta in scena “Parcheggio a pagamento cinque uomini e cinque donne”. Venerdì 31 invece, selezione musicale, mentre sabato 1 settembre la Cava sarà chiusa al pubblico per ospitare un festa privata.

Informazioni. Tutte le serate sono a ingresso libero. La Cava è aperta dalle 19.30 con il cocktail bar e il ristorante, che propone piatti a base di prodotti del territorio e privilegia la filiera corta. Per info e prenotazioni 348 4800409. La Cava si trova in strada Chiarini a Roselle (Grosseto).